BRIDGE: «Proof of Concept» riceve più di 100 domande di finanziamento

Il primo concorso per la linea di promozione «Proof of Concept» del programma BRIDGE ha riscosso un interesse enorme, attirando più di 100 domande di finanziamento tra il 17 ottobre e il 12 dicembre 2016. I primi progetti prenderanno il via il 1° marzo 2017.

Il concorso ha sollecitato soprattutto l’interesse delle università, da cui è arrivato circa un terzo delle domande di finanziamento; dietro di loro si collocano le scuole universitarie professionali (20 %), il politecnico di Zurigo (17 %) e quello di Losanna (17 %), l’EMPA (7 %) e l’Istituto Paul Scherrer (3 %).

La maggior parte delle domande (36 %) rientra nel settore delle scienze della vita, le altre sono giunte, più o meno in parti uguali, dai settori dell’ICT, delle tecnologie micro/nano, dell’ingegneria e delle scienze sociali.

Si prevede che le innovazioni scaturiranno soprattutto dai settori delle scienze della vita (46 %) e delle enabling sciences (26 %), seguiti da quelli delle tecnologie micro/nano (16 %) e dell’ingegneria (15 %).

Prossimi passi

Entro la fine di febbraio 2017 il gruppo di valutazione esaminerà tutte le domande pervenute e i primi progetti prenderanno il via il 1° marzo. Nel frattempo, in gennaio sarà lanciato il secondo concorso per «Proof of Concept».

Il concorso per i progetti finanziabili da «Discovery», la seconda linea di promozione del programma BRIDGE, è iniziato il 20 dicembre 2016. La data ultima per la trasmissione delle dichiarazioni d’intenti («letters of intent») - indispensabili per la presentazione delle domande - è il 27 febbraio 2017, mentre il progetto integrale può essere inviato entro il 10 aprile 2017. I primi progetti potranno prendere il via il 2 ottobre 2017.